Karachi

English

Deutsche

Italiana

Polska

Svensk

ελληνικά

汉语

اردو 

Française

Eesti

Nederlands

Português

Türkçe

Русский

日本語

العربية

Bosanskom

Española

Norsk

Suomi

 

 

 

فارسی

 

Geografia

La città di Karachi è situata alla latitudine 24° 48'la N e la longitudine 66° 59'E. La città occupa una zona oltre di 4.000 km² e sta espandendosi. Karachi principalmente si compone delle pianure di rolling o del piano con le colline sui contorni occidentali e nordici dell'espansione urbana. Due fiumi attraversano la città: il fiume di Malir (est del nord al centro) ed il fiume di Lyari (nord a sud). Molti altri più piccoli flussi inoltre attraversano la città pure con drenaggio generale che proviene dalle zone occidentali e nordiche verso il sud. Il porto di Karachi è una baia protetta al sud ad ovest della città. Il porto è protetto dalle tempeste da Kemari Island, dall'isola di Manora e dalle roccie dell'ostrica, che ostruiscono insieme la maggioranza dell'entrata del porto nell'ovest. Il limite del sud della città è il mare arabo e forma una catena delle spiagge calde dell'acqua che sono ricche di bellezza naturale.

Clima

Karachi è situato sul litorale e di conseguenza ha un clima relativamente delicato. Il livello di precipitazione è basso per la maggior parte dell'anno. Tuttavia, dovuto la prossimità della città al mare, livelli di umidità rimanga solitamente alto durante l'anno. La città gode gli inverni delicati e le estati molto calde. Karachi inoltre riceve l'estremità della coda delle pioggie di monsone. Dalle temperature di estate (la conclusione di aprile attraverso la conclusione di agosto è centigrado circa 30 - 48 gradi), i mesi di inverno (novembre con marzo) sono il periodo più delicato dell'anno.

Storia

Gli esseri umani moderni dopo il loro sviluppo in Africa si sono sparsi al resto del mondo. Karachi si trova lungo il loro percorso litoraneo di espansione ad Asia del Sud e di là. La valle fertile di Indus è stata abitata dall'alba della storia. La civilizzazione della valle di Indus del Pakistan ha commerciato con civilizzazione di Mesopotamian e con Comunità del golfo persiano. Il porto naturale del Karachi probabilmente è stato servito da orificio principale della civilizzazione della valle di Indus. Il riferimento conosciuto più iniziale della zona che ora è Karachi è durante il Alexander l'invasione grande del Pakistan in 326 B.C. Alexander il grande dopo la conquista della valle di Indus, Pakistan moderno, accampato sulla città port "di Krokola" sul viaggio di ritorno a Mesopotamia. Alexander il grande progettato a configurazione una città port a questa posizione per il commercio e la comunicazione con il suo satrapy della valle di Indus ed il suo impero. L'ammiraglio Nearchus di s del Alexander 'ha navigato di nuovo a Mesopotamia dall'orificio 'di Morontobara 'che è probabilmente l'isola moderna di Manora al porto di Karachi. Secondo la leggenda, "Krokola" è stato iniziato quando una donna anziana dal nome di Mai Kolachi, depositato vicino alla bocca del Indus per iniziare una Comunità. Un piccolo villaggio di pesca si è sviluppato nella zona, che è stata denominata Kolachi-jo-Goth cioè. 'villaggio di Kolachi ". Lo scomparto generale arabo Karachi conquistato Qasim di Mohammad in 712 A.D. e Islam introdotto nel Pakistan. L'impero arabo ha allungato dal Kashmir a Sindh lungo il fiume di Indus, cioè Pakistan moderno. In sedicesimo ottoman di secolo l'impero stava difendendo gli itinerari di commercio del mare arabo dai pirati portoghesi. 'il piccolo orificio bloccato portoghese di Keti Bandar 'nel porto di Karachi ed inoltre altri orificii lungo Sindh Goudjerate ports durante la guerra fra l'imperatore Humayun di Mughal ed il righello Bahadur Shah del Goudjerate. Il regolatore locale ha chiesto l'aiuto dall'impero del ottoman. Quando il regolatore del ottoman dell'Egitto, Suleiman Pasha ha sentito questo, lui a sinistra Suez sul quindicesimo di Moharram dell'anno 945 Hijri (1538 A.D.) con una flotta ben attrezzata di 80 imbarcazioni. La flotta del ottoman ha navigato sopra a Sindh e dopo una battaglia riuscita, i due strongholds Kukeke e Ket (Keti-piegatrice nel distretto di Karachi) sono stati liberati dall'occupazione portoghese. Amir-UL-Bahr turca del ottoman (ammiraglio) Sidi (Syed) Ali Reis (Rais) ha scritto il suo autobiography intitolato 'Al Memalik di Mirat '(lo specchio dei paesi) durante l'anno 1553-1556 in où accenna visitare l'orificio di Debal (Karachi) e lo ha descritto come porto importante sul litorale di Sindh. Era in 1729 che Kolachi-jo-Goth è stato trasformato da un villaggio di pesca ad un alberino di commercio quando è stato selezionato mentre un orificio per commercio con il moscato e la Bahrain. Durante i seguenti anni un forte è stato costruito ed i cannoni portati dentro dal moscato sono stati montati su esso. Il forte ha avuto due porte, una che affrontano il mare arabo denominato 'il cancello salmastro di Khara Darwaza 'cioè ed una che affronta il fiume Lyari denominato 'il cancello dolce di Meetha Darwaza 'cioè. Attualmente, il luogo di quei cancelli corrisponde alla posizione delle vicinanze di Kharadar e di Meethadar. In 1795 la città ha passato dal Khan di Kalat ai righelli di Talpur di Sindh. Britannici in primo luogo hanno visitato Karachi in 1809 in cui una missione diplomatica ha visitato il Talpur MIR. I Britannici hanno visto l'importanza del di Karachi ed il fiume di Indus, credente la potrebbe essere una strada principale commerciale importante. Britannici inoltre hanno temuto l'invasione di Asia del Sud dall'impero russo d'espansione ed hanno avuto bisogno di un itinerario di fornire e rinforzare ai rapporti l'Afghanistan. Il il 3 febbraio 1839, i Britannici hanno bloccato il Karachi e tre anni più successivamente, annesso esso nell'impero britannico come il distretto di Karachi. I Britannici, che hanno realizzato il relativo potenziale come città port per i prodotti della valle di Indus, la hanno sviluppata in un centro commerciale commerciale. Il porto è stato sviluppato e una ferrovia che ha collegato la città al resto dell'impero britannico asiatico del sud è stata costruita nel 1880's. La città per cui sir Charles Napier citato una volta, "un giorno sarà la regina dell'est", sbocciata rapidamente in un centro commerciale importante che ha attratto gli uomini d'affari da dappertutto compreso le Comunità di Goans, di Zorastarians (Parsis), del libanese e di altro commercianti asiatici del sud oltre ai Britannici. Così era l'inizio della città di Karachi. Dopo la creazione del Pakistan, la città ha assorbito le maree dei rifugiati musulmani nel nuovo paese ed è stato reso al capitale del Pakistan. In 1961, il capitale è stato spostato da Karachi alla nuova città di Islamabad e Karachi è caduto una vittima di cattiva gestione e di controllo difettoso. Dai relativi inizii, la città di Karachi immenso ha gonfiato nel formato ed in popolazione ed oggi nella truppa come una delle mega-città del mondo con una coltura, un dinamismo e un'energia unici dei relativi propri.

Demografia

La popolazione di Karachi è stata valutata per essere più di 15 milioni di 2005. Linguisticamente, circa 45% sono Urdu che parla, i sindhis di 15%, 15% Punjabis, 15% Pakhtuns, 10% Balochis ed il resto è kashmiris, brahuis, Seraikis, bengalis, Goans, Tajiks, Hazaras, Uzbeks, turco, Iraniani, arabi e birmano. Religioso, circa 97% sono musulmani, cristiano di 1%, hindus di 1% ed il resto è Qadianis, Zorastarians e Bahais.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo della pagina aggiornato: Thursday, November 10, 2005 04:22:25 PM -0500