Urdu

English

Deutsche

Italiana

Polska

Svensk

ελληνικά

汉语

اردو 

Française

Eesti

Nederlands

Português

Türkçe

Русский

日本語

العربية

Bosanskom

Española

Norsk

Suomi

 

 

 

فارسی

 

È un presupposto comune che Urdu è stato sopportato un momento negli accampamenti di Mughal dell'imperatore Mohammad Shah Jahan (1628-58) durante la prima metà del diciassettesimo secolo. Esso appena che sorprese che questo è così diffuso perché i fautori della teoria sono tali stalwarts come Maulana Mohammad Hussain Azad, il sir Syed Ahmed Khan ed il MIR Aman Dehlvi. Queste linee sono scritte per mantenere il diritto record e per dare al lettore un'idea generale circa questa edizione altamente discutibile, polemica ed interessante.

Non è un lavoro facile scavare verso l'esterno le radici alcuna lingua, esso può essere paragonato a segnare l'origine con esattezza di un fiume: potete ottenere i risultati interamente diversi dai seguenti corsi differenti. Ma il caso di Urdu è poco un differente, che rende il lavoro doppiamente difficile, poichè esploreremo nelle seguenti linee.

Come la maggior parte delle altre lingue del mondo, Urdu anche ha iniziato la relativa letteratura con la poesia. Ora se appuntiamo giù il primo poet di Urdu, dovremmo potere seguire giù le origini della lingua ad un buon grado. Così le milione domande del dollaro: Chi era il primo poet di Urdu?

Le varie risposte sono state date a questo problema: Maulana Mohammad Hussain Azad ha scritto nel Aab-e-Hayat monumental '(acqua di vita) asserice che Wali Deccani (1644-1707) è "il Bava Adam" (padre fondante) della poesia di Urdu. La linea era ulteriore parte posteriore allungata tramite ricerca successiva ed il honor è stato cosegnato a Quli Qutub Shah (1565-1610), un re di Golkanda.

La ricerca moderna, tuttavia, ha scavato ancora più profondo ed ora Khawaja Masud Saad Salman un poet persiano celebrato di cui l'era misura il dodicesimo ANNUNCIO di secolo è riconosciuto generalmente come il primo poet di Urdu. Il predicament qui che non abbiamo alcun Kalaam scritto, cioè è scritto il lavoro, di Khawaja con noi, non neppure un singolo shair (stanza)! Tutto che sappiamo della sua scrittura in Urdu (la lingua certamente non è stata conosciuta da questo nome in quei periodi) siamo una dichiarazione da Amir Khusrau (1253-1325) che segnalano nell'introduzione del suo libro famoso 'Ghuratul Kamal 'quel Khawaja Masud Saad Salman ha avuto suo Dewan (collezioni di poesia) in tre lingue: Persiano, Turco ed Urdu.

Khawaja Masud Saad Salman era un residente di Lahore, che era il capitale di Sultan Mahmud Ghaznavi ed i suoi predecessori da 413H a 583H, cioè ANNUNCIO 979-1030. La prima interazione attiva delle lingue asiatiche del sud con persiano deve cominciare durante questo periodo perché il grande numero di musulmani parlanti persiani si è affollato nel Punjab. L'esercito formato sia dai soldati locali che migratori. Un numero giusto di preachers e di Sufis, per esempio Hazrat Ali Hujveri sa popolare come dati Ganj Bakhsh (morto 465) e Shah Yousuf (morto 550) ha cominciato spargere il messaggio di Islam alla popolazione locale. I intermarriages molto devono avvenire. L'interazione vivace fra le colture deve rendere necessario un linguaggio comune. Si pensa che persino Sultan Mahmud Ghaznavi possa avere certa conoscenza con le lingue locali perché il suo foro reale del bollo un'iscrizione in Sanskrit su un lato ed arabo dall'altro lato. Alcuni poets indù inoltre avevano scritto Qasidas (eulogies) in onore di Sultan Mahmud Ghaznavi in Sanskrit.

Il professor Hafiz Mahmud Shirani in suo libro storico "Punjab Mein Urdu" (Urdu nel Punjab) sollecita che questa interazione fra le lingue locali del Punjab con persiano dei settlers ha dato alla luce ad una lingua di proto. Quando il Qutb-ud-Din Aibak (1150-1210) di Sultan ha spostato il capitale da Lahore a Delhi in 1193, le centinaia dei migliaia della gente - soldati, eruditi, produttori, tribù, commercianti, impiegati di governo, artisti, Sufis ed altri -- migrata in blocco con lui ed hanno preso loro questa lingua di proto con. Questa lingua una volta interagita con i dialetti locali di Delhi e di zone circostanti si è sviluppata gradualmente in Urdu moderno.

Una domanda cruciale si pone a questa giuntura: quale erano o erano le lingue che sono parlate a Delhi a quel tempo? Per rispondere a questo problema, dobbiamo ricercare poco un più profondo in storia infatti, a destra nell'età di pietra!

È presupposto generalmente che il Dravidians sia stato gli abitanti originali di Asia del Sud ed i aryans li hanno spostati. Ma gli scavi ai vari luoghi in Asia del Sud hanno indicato che il Dravidians essi stessi era i invaders dall'Iran ed hanno occupato l'Asia del Sud molto prima che delle civilizzazioni di Harrappa e di Moenjodaro. Le popolazioni autoctone di Asia del Sud sono conosciute come le tribù del munda, che si pensano per essere collegate con gli aborigeni dell'Australia. La gente del munda ha parlato le varie lingue come Bhel, Svara, Kaul, ecc. Le lingue delle due civilizzazioni hanno mescolato e provocato le nuove lingue. È interessante notare che molti li esprimono hanno usato comunemente in jhoNpaRee di Urdu (capanna), in naanaa (nonno), in saalaa (brother-in-law), in aaNchal (sciarpa), gehnaa (bracelot), kos (miglio), dhatooraa, karailaa (zucchini), phaaTak (portello), DanDaa (bastone), daalaan, DheeT (testardo), paRos di aRos, dhaam del dhoom (celebrazione sontuosa) ecc. realmente resalgono a quel periodo del munda, migliaia degli anni fa. L'interazione del Dravidian d'invasione con il munda deve generare alcune nuove lingue, denominate le lingue di Dravidian.

Come l'invasione musulmana della valle di Indus alla fine del millennio, un'invasione simile di Asia del Sud aveva avvenuto intorno 3500 anni fa: l'invasione del giusto, alto, cavallo-maneggiando i guerrieri dalle steppe eurasian, i aryans. I aryans sono venuto in parecchie onde, durante diverse centinaia anni. Sulla loro entrata in Asia del Sud i aryans hanno incontrato le lingue di Dravidian. È interessante notare quel brahui, una lingua vivente parlata nella provincia di Balochistan del Pakistan, è inoltre una lingua di Dravidian, come sono molte lingue di Dravidian come tamil, Malayalam, telugu, ecc. nella regione del sud di Asia del Sud.

I aryans hanno parlato la lingua aryan pura che più successivamente hanno tagliato in Sanskrit parlato da Aryans in Asia del Sud e da Avestan da Aryans dell'Iran. Si crede comunemente che le tribù aryan dall'Iran e da Asia del Sud invasi Eurasia e siano state collegate strettamente. Sanskrit era la lingua parlata dai invaders del Aryan e gli abitanti locali hanno parlato i vari dialetti delle lingue del munda e di Dravidian. Naturalmente, col tempo, la lingua dei righelli ha ottenuto mescolata in su con le lingue locali il piano d'azione che è non molto differente da che cosa è accaduto più successivamente con l'invasione dei millenni musulmani. Le lingue hanno prodotto dopo che questa interazione fosse denominata Prakrits. Poiché le lingue differenti di Dravidian sono state parlate nella parte differente del paese, molti generi di Prakrits hanno entrato nell'esistenza.

Questo Prakrits si è transformato in nelle lingue letterarie standard e l'elite ha cominciato sfruttarla per gli scopi religiosi e politici. Allo stesso tempo, un altro tipo di lingue, ha denominato il Bhransas alto, lentamente stava emergendo. Mentre il Prakrits notevolmente è stato influenzato da Sanskrit, il Bharansas alto, essendo il vernacolare, si è levato in piedi ampiamente oltre a Sanskrit.

Le lingue alte di Bharansa hanno tre gruppi importanti:

1. Il gruppo di Dravidian: con tamil contenuto, Malayalam, telugu, brahui, ecc.
2. Il gruppo di Pushachi: Khari comprendente Boli, sindhi, Punjabi, Siraiki, Hindko, kashmiri, Hariyanvi, ecc.
3. Il gruppo di Darda: quale contiene Pakhtun e Balochi.

Il gruppo di Pushachi ha avuto una lingua chiamata 'Khari Boli 'che ha provenuto da un genere di Prakrit, denominato lo Shorseni Prakrit. Il nome Khari Boli significa "la lingua diritta", che denota il quel la maggior parte dei verbi conclude "ad una a", come il khaayaa, il aayaa, ecc. a cui lo differenzia da altre lingue, che sono denominate Pari Bolis "la lingua di seduta", dove i verbi concludono solitamente "alla o", come il khaa'io, il aa'io, ecc.

La maggior parte dei linguisti ritengono che questo Khari Boli, piuttosto che Brij Bhasha, siano stati la lingua che è stata parlata a Delhi quando i musulmani sono arrivato.

Ora Khari Boli era una lingua isolata e limitata, confrontata ad altre lingue alle nelle zone vicine. Poiché entrambe le lingue hanno appartenuto al gruppo di Pushachi, il Khari Boli e Punjabi erano molto simili. Quando i musulmani parlanti di Punjabi hanno entrato in Delhi, hanno trovato Khari Boli molto simile a Punjabi, che avevano imparato durante il loro soggiorno di vecchio sojourn vicino da due secoli nel Punjab. Potrebbero riferire facilmente ad esso e riuscito ad impararlo molto rapidamente. Hanno dato alla lingua un nuova vita adottandola ed hanno introdotto il nuovi vocabolario ed idioma. Essendo la lingua del codice categoria di regolamento, la lingua presto si è evoluta per essere il precursore di Urdu moderno. In quei periodi in anticipo, la ha avuta un'influenza forte di Punjabi, ma mentre il tempo ha passato, che comincia sviluppando il relativo proprio carattere.

Più di qualunque altro settore di una società, degli eruditi religiosi e dei preachers devono essere in tocco con le masse. Il Sufis islamico inoltre ha fatto la stessa cosa; hanno parlato alla gente comune in loro propria lingua. La prima incidenza di uso di Urdu poichè la conosciamo è venuto da un Sufi ben noto, il babza Fareed Ganj Shakar. Pir Shamsuddin Sabzwari (1241-1356), Pir Sadruddin (1300-1416), Pir Hasan Kabiruddin (1341-1449), Pir Tajuddin (d. 1449) e Syed Imam Shah, (d. 1520) erano inoltre Sufis che ha scritto la poesia in Urdu.

Il primo ha registrato la frase di Urdu di che sappiamo siamo venuto sotto forma d'un dialogo fra il babza Fareed (morto 1264) e la domestica di un altro Sufi famoso, Khawaja Burhanuddin. Il babza Fareed ha inoltre la distinzione di scrittura della prima parte della poesia di Urdu.

Il babza Fareed è stato riuscito rapidamente da una figura imponente, Amir Khusrau (1253-1325). Sua era una personalità multi dimensionale nel senso allineare della parola. Oltre ad essere un Sufi islamico grande, un poet persiano splendido e probabilmente il maestro più grande nella storia di Asia del Sud, Amir Khusrau si leva in piedi alto nel mondo di Urdu pure. Anche se i dubbi persist sopra la condizione di scrittore di vari dei suoi impianti di Urdu, ha svolto indubbiamente un ruolo importante nel colmare la lacuna fra la lingua dell'elite e la gente. Molti del suo Geet (canzoni), di Paheliyaan (puzzle) e dell'alambicco keh-mukarniyaan prevalgono.

In 1326, temendo un attacco eminente dai mongols barbarian, Delhi eccentrica Sultan Mohammad Tughlaq ha ordinato l'intera popolazione di Delhi migrare alla città del sud di Daulatabad quasi 1100 chilometri via. Il decreto così interamente stava comprendendo a lungo quello, le vie di Delhi sono state abitate dai jackals e dai hyenas.

I migliaia della gente sono morto sul loro senso, molto hanno raggiunto la loro nuova patria. Questa gente ha preso con loro, tra l'altro, la loro lingua anche e presto Urdu stava riverberando negli environ stranieri di Deccan, in cui il Urdu indo-Aryan e Perso-Arabo deve essere sconosciuto totale in una zona dominata dalle lingue del Dravidian. Il dynasty del sud di Behmanis presto ha diviso i legami con il nord e, dichiarando Deccan come independent dichiari. Questo ambiente secluded di Deccan ha servito da catalizzatore per lo sviluppo di Urdu, che successivamente è stato chiamato Deccani. Come sempre, il Sufis ha svolto il loro ruolo linguistico e la letteratura di Urdu ha cominciato essere publicata. Qualche gente pensa che 'Mairajul Aashiqeen 'da Khawaja Banda Nawaz Gaisu Draz (morto, 1421), sia il primo libro di prosa di Urdu. Questo libro è stato scritto un momento presto nel quindicesimo secolo. Vi è evidenza che i righelli di Behmani hanno usato Urdu come lingua di dichiarare, un fattore che notevolmente ha contribuito al relativo sviluppo. Infatti, il primo poet 'di Sahib-e-Dewan '(persona dell'accumulazione poetic) Urdu, Sultan Quli Qutub Shah (1565-1610), era un re della Deccan dichiara di Golkanda. Sultan Quli Qutub era un poet prolifico ed ha lasciato più di 50.000 couplets in Deccani, nel telugu e nel persiano.

Sultan Quli Qutub Shah contemporaneo ed il suo mullah Wajhi del courtier è una figura del limite nella storia di prosa di Urdu. Considerato come il primo lavoro importante di prosa di Urdu, il suo libro immortal 'Sab Ras ancora è insegnato nei corsi di mA Urdu in alcune università di entrambi Asia del Sud. Anche se tradotto da un libro persiano, 'Sab Ras dice ad un racconto allegorico con il fluency consumato ed è considerato una meraviglia letteraria attraverso il bordo.

Il primo lavoro letterario in Urdu è quello di Masnavi 'Kadam Rao Padam Rao 'di Fakhruddin Nizami del poet di Bidar scritto fra 1421 e 1434 A.D. Kamal Khan Rustami (Khawar Nama) e Nusrati (Gulshan-e-Ishq, Ali Nama e Tarikh-e-Iskandari) erano due poets grandi di Urdu di Bijapur.

Tutti questi avanzamenti hanno aperto la strada per Wali Deccani (1635-1707), il primo poet nella nostra selezione di 100 libri. Ha visitato presto Delhi un certo tempo nel diciottesimo secolo ed ha generato abbastanza una mescolatura nell'acqua stagnante della letteratura nordica di Urdu, che si era deteriorata sotto l'influenza del persiano di dichiarare-sponsored. Come accennato più presto, Wali spesso è denominato il Adam della poesia di Urdu. I poets di Urdu come Siraj Aurangabadi (1715-1763) inoltre merita la menzione.

Lo stopover del Wali a Delhi era così inspirational che esso immediatamente frutta del foro sotto forma d'il cosiddetto periodo dorato della poesia di Urdu. Tali giganti come Shaikh Zahuruddin Hatim (ANNUNCIO 1699-1781), Mirza Mazhar Gennaio-e-Janan (ANNUNCIO 1699-1781), il MIR Taqi il MIR (1723-1810), Mirza Mohammad Rafi Sauda (1713-80), Khwaja il MIR Dard (1721-85) ed il MIR Hasan (1727- 1786 ANNUNCI) erano in una galassia di altri nomi che hanno vissuto in quel periodo. Ciascuno di questi deve ancora essere sorpassato nei loro generi rispettivi: MIR in Ghazal, in Sauda in Qasida, in Dard nella poesia di Sufi ed in MIR Hassan in Masnavi.

'il Ghazal 'in Urdu rappresenta la forma più popolare della poesia soggettiva, mentre 'il Nazm 'esemplifica il genere obiettivo, riservato spesso agli scopi narrativi, descrittivi, didattici o satirical. Sotto la vasta testa del Nazm possiamo anche includere le forme classiche dei poems conosciuti dai nomi specifici quale 'Masnavi '(un poem narrativo lungo in couplets di rima su qualsiasi tema: romantico, religioso, o didattico), 'Marsia '(un elegy ha significato tradizionalmente commemorare il martyrdom di Hazrat Imam Hussain, nipote del prophet Mohammad ed i suoi camerati della fama di Karbala), o 'Qasida '(un panegyric scritto nell'elogio di un re o di un nobleman), dato che tutti questi poems hanno un singolo oggetto di presidenza, sviluppato e conclusivo logicamente. Tuttavia, queste specie poetic hanno un aura del vecchio mondo circa il loro oggetto e stile e sono differenti dal Nazm moderno, supposto per entrare nel vogue nella parte successiva del diciannovesimo secolo.

Fra gli altri produttori importanti di Deccani Urdu era Shah Miranji Shamsul Ushaq (Khush Nama e Khush Naghz), Shah Burhanuddin Janam, il mullah Wajhi (Qutb Mushtari e Sabras), Ghawasi (Badi-UL-Jamal di Saiful Mulook-O- e Tuti Nama), Ibn-e-Nishati (divieto di Phul) e Tabai (Bhahram-O-Guldandam). Sabras del Wajhi è considerato come un masterpiece di merito letterario e filosofico grande. Vali Mohammed o Vali Deccani (Diwan) era uno dei poets di Deccani più prolifici del periodo medioevale. Ha sviluppato la forma del Ghazal. Quando il suo Diwan (accumulazione di Ghazals e di altri generi poetic) ha raggiunto filosofico, i poets di Delhi che sono stati agganciati nella poesia componente in lingua persiana, molto sono stati impressionati ed inoltre hanno iniziato la poesia di scrittura in Urdu, che hanno chiamato Rekhta.

Quando il re persiano Nadir Shah (1688-1747) ha invaso e bloccato Delhi in 1739, molta gente, compreso i produttori di Urdu, Delhi di sinistra e si sono depositate in Lucknow, che presto si è sviluppato come il nuovo mozzo della letteratura di Urdu. Nell'ambiente pacifico di Lucknow, non soltanto la poesia ma la prosa inoltre ha prosperato. Inshaullah Khan Insha ha scritto un racconto magnifico, 'Rani Ketki Ki Kahani ', in una lingua deliberatamente priva di persino una parola singola di persiano e dell'arabo. Qualche gente opine quel Rani Ketki in effetti la prima storia corta di Urdu. Lucknow ha fatto il relativo senso come il terzo centro importante della poesia di Urdu con Ghulam Hamdani Mushafi (1725-1824), Inshallah Khan Insha (1757-1817), Khwaja Haidar Ali Atish (1778-1846), Iman Baksh Nasikh (1787-1838), i anis del MIR Babr Ali (1802-74) e Mirza Salamat Ali Dabir (1803-1875). Ha raggiunto la relativa altezza di merito durante i diciottesimi e diciannovesimi secoli.

A metà primo del diciannovesimo secolo, il dramma ha cominciato comparire alla scena di Urdu. Il primo dramatist si crede essere Amant Lucknowi ed il suo dramma Indar Sabha è considerato come il primo dramma di Urdu.

L'ultimo imperatore Bahadur Shah Zafar di Mughal era un poet con stile unico, ha caratterizzato tramite le rime difficili, il gioco eccessivo di parola e l'uso della lingua idiomatica. Ha creato quattro Dewans voluminoso. Prima della rivolta nazionale di 1857, il regno dell'imperatore Bahadur Shah Zafar ha testimoniato la molla luxurious della poesia di Urdu immediatamente seguita dai venti freddi dell'autunno. Shaik Ibrahim Zauq era il mentor dello Shah nella poesia. Vicino a Sauda è considerato come il compositore più eccezionale di Qasidas (panegyrics). Hakim Momin Khan Momin ha scritto i ghazals in uno stile particolare a lui. Ha usato ghazal esclusivamente per esprimere le emozioni di amore. Tutta la descrizione della letteratura di Urdu può mai essere completa senza la menzione di Mirza Asadullah Khan Ghalib (1797-1869), che è considerato come il più grande di tutti i poets di Urdu. Con la sua passione per l'originalità, Ghalib portato in una rinascita nella poesia di Urdu. Nell'alberino - il periodo di Ghalib, Dagh (b. 1831) è emerso come poet distinto, di cui la poesia è stata distinta dalla relativa purezza dell'idioma e dalla semplicità della lingua e del pensiero.

La letteratura moderna di Urdu riguarda il tempo dall'ultimo trimestre del diciannovesimo secolo ad oggi e può essere divisa in due periodi: il periodo del movimento di Aligarh ha cominciato dal sir Sayyid Ahmed Khan (1817-1898) ed il periodo influenzato dal sir Mohammed Iqbal (1877-1938) seguito dal movimento e dai movimenti progressivi del modernism di Halqa-e-Arbab-e-Zouq, di Modernism e dell'alberino. Tuttavia, Altaf Hussain Hali (1837-1914) è l'innovatore reale dello spirito moderno nella poesia di Urdu. Gli impianti del Hali includono: dad 'di Dewan-e-Hali ', 'di Madd-o-Jazr-e-Islam ', 'di Musaddas-e-Hali '(1879), 'e) 1886 (''di Munajat-e-Beva di ki 'Shakwa-e-Posteriore '(1887), di Chup '(1905). Hali ha inondato l'arte delle biografie di scrittura di un metodo critico nelle sue biografie 'Hayat-e-Saadi 'e 'Hayat-e-Jaweed '. Hali era il pioniere della critica moderna. Il suo 'Muqaddama-e-Sher-o-Shaeri 'è la pietra del fondamento della critica di Urdu.

Maulana Shibli Naumani (1857- 1914) è considerato come il padre di storia moderna in Urdu. Ha prodotto parecchi impianti basati su ricerca storica, particolarmente su storia islamica, come 'Seerat-ONU Nauman '(1892) e 'Al Faruq '(1899). Shibli inoltre ha prodotto gli impianti importanti come 'il rum di Swanih Umari Maulana ', 'Ilmul Kalam '(1903), 'i anis-o-Dabir-o-Dabir di Muvazina-e- '(1907) e 'Sher-UL-Ajam '(1899). Mohammed Hussain Azad era un produttore e un poet importanti di questo periodo. Ha posto il fondamento del poem moderno in Urdu. 'Aab-e-Hayat ', 'i Sukhandan-e-sukhandan-e-Pars, 'Darbar-e-Akbari 'e 'Nazm-e-Azad 'sono alcuni dei suoi impianti letterari eccezionali. Altri poets principali del periodo moderno includono Syyid Akbar Husain Akbar Allahabadi (1846-1921), che ha avuto un flair per composizione extempore dei verses satiric e comic, Khushi Mohammed Nazir (1872-1944), che ha composto 'Jogi 'e 'Pani Mein ', sir Allama Mohammed Iqbal (1873-1938), 'Durga Sahai Suroor '(d.1910), Mohammed Ali Jauhar (d.1931) e Hasrat Mohani (d.1951). La poesia del Iqbal ha subito parecchie fasi di sviluppo da Romanticism ('Nala-e-Yateem 'e 'barra di Abr-e-Guhar ') a nazionalismo asiatico del sud ('Tasvir-e-Dard ', 'Naya Shivala 'e 'Tarana-e-Hindi ') ed infine alla Vaschetta-Islamism (e-Rah 'di Shakva ', 'di sham-o-Shair-o-Shair ', 'di Jawab-e-Shakva ', 'di Khizr- 'e 'Tulu-e-Islam '). Fani Badayuni (1879-1941), shad Azimabadi (1846-1927), Yagana Changezi (1884-1956), Asghar Gondavi (1884-1936), Jigar Moradabadi (1896-1982), Akhtar Shirani, Faiz Ahmed Faiz (1912- 1985), Miraji (1912-1950), N.M.Rashid (1910-1976), Akhtarul-Iman (b.1915), Ali Sardar Jafri (b.1913), Makhdoom Mohiuddin (1908 -1969), Kaifi Azmi (b.1918), gennaio Nisar Akhtar (1914-1979), Sahir Ludhianvi (1922-1980), Majrooh Sultanpuri (1919-2000), Asrarul Haq Majaz (1911- 1955), Nasir Kazmi, Ibn-e-Insha e Dott Kalim Ajiz ha preso la poesia di Urdu alle nuove altezze.

Una nuova generazione dei poets è emerso intorno alla sesta decade del ventesimo secolo. I poets principali di questa generazione includono Khaleelur Rahman Aazmi, Himyat Ali Shair, Balraj Komal, Ameeq Hanafi, Kumar Pashi, Makhmoor Saidi, Mazhar Imam, il Dott Mughni Tabassum, Bani, Munir Niyazi, Suleman Areeb, Aziz Qaisi, Saqi Faruqi, Iftekhar Arif, Saleem Ahmed, Qazi Saleem, Shafiq Fatima Shera, Bashar Nawaz, Akbar Hyderabadi, Waheed Akhter, Shaz Tamkanat, Zubair Razvi, Muztar Majaz, Mushaf Iqbal Tausifi, Zohra Nigah, Kishwar Naheed, Zahida Zaidi, Siddiqa Shabnam ed altri.

La storia corta in Urdu ha cominciato con 'Soz-e-Vatan 'di Munshi Premchand (1908). Le storia corte del Premchand riguardano quasi i dozzina volumi compreso Prem Pachisi, Prem Battisi, Prem Chalisi, 'Zad-e-Rah ', 'Vardaat ', 'Akhri Tuhfa 'e 'Khak-e-Parvana '. Mohammed Hussan Askari e Khwaja Ahmed Abbas sono contati fra le luci principali della storia corta di Urdu. Il movimento progressivo nel romanzo di Urdu ha guadagnato la quantità di moto sotto Sajjad Zaheer (1905-1976), Ahmed Ali (1912-1994), Mahmood-uz- Zafar (1908-1994) e Rasheed Jahan (1905-1952). I produttori di Urdu come Rajender Singh Bedi e Krishn Chander (1914-1977) hanno mostrato l'impegno alla filosofia marxista nelle loro scritture. 'il Ka Khuda di Adhe Ghante 'di Krishn Chander è una delle storia più memorable in letteratura di Urdu. Le sue altre storia corte renowned includono 'il par di MOR di Zindagi Ke ', 'Kalu Bhangi 'e 'il pul del Ka di Mahalaxmi '. Garm 'Kot 'e 'Lajvanti 'del Bedi è fra i masterpieces della storia corta di Urdu. Gli impianti importanti del Bedi includono le collezioni di storia corte, di Dana-o-Daam Girhen, di Kokh Jali e di Apne Dukh Mujhe Dedo ecc., di accumulazione dei giochi 'Saat Khel 'e di romanzo Ek Chadar Maili Si (1972). Manto, Ismat Chughtai ed il mufti di Mumtaz formano una marca differente dei produttori di Urdu che si sono concentrati "sulla storia psicologica" contrariamente "alla storia sociologica" di Bedi e di Krishn Chander. Alcune delle storia corte conducenti di Ismat Chughtai sono 'Ka Jora di Chauthi ', 'fanno Hath ', 'Lehren 'e 'Lihaf '. Manto ha commerciato in un senso artistico di molti oggetti non convenzionali, come il sesso, che sono stati considerati taboo dalla classe media. Il suo 'Thanda Gosht ', che si è occupato dell'argomento di necrophilia, ha scosso i lettori. Un altro degli impianti encomiabili del Manto era 'Khol ', che ha affrontato gli orrori del divisorio. Ahmad Nadeem Qasmi (b.1915) è un altro nome principale nella storia corta di Urdu. Le sue storia corte importanti includono 'Alhamd-o- Lillah ', 'Savab ', 'Nasib 'ed altri. Nel periodo post-1936, i produttori che appartengono al Halqa-e-Arbab-e-Zauq hanno prodotto parecchie buone storia in Urdu. Upender Nath Ashk (Dachi), Ghulam Abbas (Anandi). Il ain Haider (Se Aage, Sanam puro Khane di Intezar Hussain, di Anwar Sajjad, di Balraj Mainra, di Surender Parkash e di Qurratul- di Sitaroun) è le altre luci principali della storia corta di Urdu. Parecchi produttori principali di romanzo sono emerso dalla città di Haidarabad nei tempi contemporanei, che includono Jeelani Bano, Iqbal Mateen, Awaz Sayeed, Kadeer Zaman, Mazhr-uz-Zaman ed altri.

La scrittura del romanzo in Urdu può essere seguita a Nazir Ahmed (1836-1912) che hanno composto parecchi romanzi come il Mirat-UL-MIRAT-UL-Urus (1869), Banat-ONU-Nash (1873), Taubat-ONU-Nasuh (1877), Fasana-e-Mubtala (1885), Ibn-UL-Waqt (1888), Ayama (1891) ed altri. 1845-1903) Fasana-e-Azad di Pandit Ratan Nath Sarshar (, Abdul Halim Sharar (1860-1920)'s Badr-ONU Nisa Ki Musibat ed il ki Shadi, il Ada di Umrao gennaio di Mirza Muhammed Hadi Ruswa (1899) di Agha Sadiq sono alcuni dei romanzi e dei novelettes grandi scritti durante il periodo. Niaz Fatehpuri (1887-1966) e Qazi Abdul Gaffar (1862-1956) erano gli altri romanzieri romantici in anticipo eminenti nella lingua. Tuttavia, era Premchand (1880-1936) che hanno provato ad introdurre la tendenza del realismo in romanzo di Urdu. Premchand era un produttore prolifico che ha prodotto parecchi libri. I suoi romanzi importanti includono Bazare-e-Husn (1917), Gosha-e-Afiat, Chaugan-e-Hasti, Maidan- e-Amal e Godan. Il realismo del Premchand più ulteriormente è stato rinforzato dai produttori dell'associazione dei produttori progressivi asiatici del sud come Sajjad Zaheer, Krishn Chander ed Ismat Chughtai. Il jab Khet Jage (1952), Ek Gadhe Ki Sarguzasht (1957) e Shikast di Krishn Chander è considerato fra i romanzi eccezionali in letteratura di Urdu. Il romanzo Terhi Lakir (1947) di Ismat Chughtai e Ka Darya di Aag del romanzo di Qurratul-ain Haider sono considerati come impianti importanti nella storia del romanzo di Urdu. Khwaja Ahmed Abbas, Aziz Ahmed, Balwant Singh, Khadija Mastur, Intezar Hussain è gli altri produttori importanti in Urdu nei tempi contemporanei.

Urdu non è stato limitato soltanto ai produttori musulmani. Parecchi produttori da altre religioni inoltre hanno scritto in Urdu. Prominente fra loro sono Munshi Premchand, Firaq Gorakhpuri, Pandit Ratan Nath Sarshar (e-Azad di Fasana-) e Brij Narain Chakbast (1882 - 1926), che hanno composto Subh-e- Watan e Tilok Chand Mahrum (1887-1966), che hanno composto Andhi ed Utra Hua Darya, Krishn Chander, Rajindar Singh Bedi, Kanhaiyalal Kapur, Upendar Nath Ashk, Jagan Nath Azad, Jogender pal, Balraj Komal e Kumar Pashi.

Akbar Allahabadi (1846-1921) era il pioniere fra i humorists ed i satirists di Urdu. Majeed Lahori, Mehdi Ali Khan, Patras Bokhari (1898- 1958), Mirza Farhatullah elemosina, Shafiq-ur-Rahman, Azim Baig Chughtai, Ibn-e-Insha, Mushfiq Khwaja, Mushtaq Ahmed Yousifi, K.L.Kapur, Amjad Hussain, Mujtaba Hussain, Himayatullah e Talib Khundmeri è gli altri nomi principali nel campo di umore.

Il prof. Hafiz Mohammed Sheerani (1888-1945) ha dedicato gli anni lunghi al campo della critica letteraria. Altri in questo campo includono Shaikh Mohammed Ikram (1907-1976), Sayyid Ihtesham Hussain (1912 - 1976), Mohammed Hasan Askari, Birra inglese-Ahmed Suroor, Mumtaz Husain, Masud Husain, shams-ur-Rahman-ur-Rahman Faruqi, Gopichand Narang, Mughni Tabassum (b.1930) ed altri.

Farhang-e-Asifya è il primo dizionario di Urdu basato per principii della lessicografia moderna, che è stata prodotta da Maulana Sayyid Ahmed Dehlvi (1846-1920) in 1892.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  Le bout de page a mis à jour: Sunday, September 04, 2005 11:29:53 -0400